directory       contattaci     preferiti     chi siamo

 


Massime e motti latini


281) Obtortocollo.
Con ilcollo torto (di "contro voglia").


282) Oderintdum metuant.
Mi odinopure purché mi temano.


283) Odiumgeneris humani
Odio gliuomini (Tacito, Annali, 5,44,4)


284) Omnetrinum est perfectum.
Ognitriade è perfetta. (proverbio)


285) Omnes actiones post litem inchoatam et ad haeredestranseunt
Tutte leazioni, una volta instaurata una causa, si trasferiscono anche agli eredi.


286) Omniamunda mundis
Tutto èpuro per i puri (A. Manzoni, I promessi sposi)


287) Omniasunt incerta, cum a iure discesseris.
Quando tudovessi allontanarti dal diritto, tutte le cose ti diverranno incerte.


288) Ortaproprietatis et possessionis lite, prius possessionis quaestio decidendaest.
Iniziatauna causa su proprietà e su possesso, bisogna decidere prima la questionerelativa al possesso.


289) Osstulti contritio eius.
La boccadello stolto è il suo castigo.


290) Otiumcum dignitate.
"Otium"con dignità. (Cicerone)


291) Pactumde retro-emendo
Diritto diricomprare il bene restituendo il prezzo.


292) Paete,non dolet !
O Peto,non fa male !  (Plinio il giovane)


293) Parceresubiectis et debellare superbos
Essereclementi verso i sottomessi e distruggere i superbi (Virgilio, Eneide)


294) Parvased apta mihi, sed nulli obnoxia, sed non sordida: parta meo sed tamenaere domus
piccolacasa, ma adatta a me, non ipotecata da nessuno, non sporca, e procuratacol mio denaro


295) Parvased apta mihi.
Piccola maadatta a me.


296) Parvulaeserpentes non nocent.
Le serpida piccoline non fanno male. (Quintiliano)


297) Paternapaternis, materna maternis.
I beni delpadre ai parenti del padre, i beni della madre ai parenti della madre.(norma giuridica medievale)


298) Peccafortier, sed fortius fide et gaude in Christo.
Peccafortemente, ma ancor più fortemente confida e godi in Cristo.(Sant'Agostino)


299) Pecunia non olet.
I soldi non puzzano.


300) Peras imposuit Iuppiternobi duas.
Giove ci ha imposto duebisacce.


301) Pereantamici, dum inimici una intercidant.
Muoianopure gli amici, purché i nemici muoiano con loro. (Cicerone)


302) Periculumin mora
Rischio(di perdere le garanzie di un credito) nel ritardo.


303) Ponsasinorum.
Pontedegli asini.


304) Posterioresenim cogitationes... sapientiores solent esse.
I pensieri che vengono in un secondo momento di solito sono piùsaggi. (Cicerone, Filippiche)


305) Pretiarerum non ex affectione nec utilitate singulorum, sed communiterfunguntur.
I prezzidei beni non vengono fissati secondo la preferenza, né secondol'interesse dei singoli, bensì vengono determinati secondo il valorevenale corrente dei beni stessi.


306) Pretiumsceleris.
Prezzodella scelleratezza.


307) Primum vivere, deindephilosophari.
In primo luogo bisogna vivere,poi fare filosofia.


308) Primusinter pares
Primo frapersone di pari dignità


309) Priorin tempore, potior in iure
A paritàdi elementi va privilegiato chi ha conseguito precedentemente un datostatus giuridico.


310) Priorin tempore, potior in iure.
Primacronologicamente, più forte giuridicamente. (Massima che rientra nelleRegulae iuris del Digesto)


311) Privilegianon ex tempore aestimantur, sed ex causa
Non sitien conto dei privilegi secondo l'ordine cronologico, ma secondo la loromotivazione.


312) Prodigusest ille qui neque tempus, neque finem expensarum habet, sed bona suadilapidando et dissipando profundit
Prodigo ècolui che non conosce limiti di tempo, né di misura, nelle spese, ma chesperpera il suo patrimonio, dilapidandolo e dissipandolo.


313) Promoveaturut amoveatur.
Siapromosso perché sia rimosso (motto)


314) Quae nocent docent.
Le cose che nuoccionoistruiscono (e rendono più furbi).


315) Quaetemporalia ad agendum perpetua ad excipiendum
Lecontestazioni che hanno un limite di tempo perché siano fatte valere,sono imprescrittibili in sede di eccezione.


316) Quatuorabscondi non possunt: tussis, amor, ignis, dolor.
Quattrocose non si possono nascondere: la tosse, l'amore, il fuoco, il dolore.(proverbio)


317) Qui iniure suo utitur naeminem laedit.
Chi agiscenell'esercizio di un proprio diritto, non lede nessuno.


318) Qui nonhabet in aere, luat in corpore.
Chi non hadanaro paghi con il corpo.


319) Quipeccat ebrius, luat sobrius.
Chidelinque da ubriaco, sconti la pena da sobrio.


320) Quiprovocet, nondum damnatus videtur.
Chiimpugni una sentenza, non è ancora considerato condannato.



home page

home page

indice della sezione

indice argomento





 

Personal Trainer

 
 
 
 

[home page]