directory       contattaci     preferiti     chi siamo

 


La rivoluzione francese

diritto medievaleSi verifica una svolta nel sistema del diritto dopo il 1789.

La rivoluzione realizza un’unificazione tra la necessità di una riforma giuridica attraverso un codice nuovo e la redazione di una costituzione precisa che regoli i 3 poteri; c’è la forte convinzione che una volta enunciati i diritti naturali dell’uomo si debba porre dei limiti al potere esecutivo, perché non sia oppressivo nei confronti dei cittadini, ed elaborare un codice civile e penale.

Grandi novità giuridiche portate dalla rivoluzione nel diritto penale si ritrovano nell’articolo 17 della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo: libertà, uguaglianza, etc. ma anche la proprietà è uno dei diritti assoluti, universali dell’uomo. La rivoluzione ha di mira soprattutto le riforme giuridiche, è più un fatto di leggi che di armi: va per prima cosa riscritto il diritto, non distrutto ma riformulato.

Nel 1790 viene creato un Tribunale di Cassazione, che possa effettuare un controllo inerente alla divisione dei poteri: è il baluardo assoluto del primato della legge e garantisce la subordinazione dei giudici a questa stessa. Il Tribunale non può essere considerato un braccio del potere giudiziario, perché solo il potere legislativo può vegliare sulla legge: perciò è una sorta di branca del potere legislativo, cosa che rafforza la corrente antigiurisprudenziale.

Un’altra novità è il referée legislatif, per cui diventa utile l’interpretazione del Tribunale di Cassazione quando la norma è poco chiara o manca del tutto, e obbligatoria quando una stessa questione sia stata preceduta da 2 sentenze entrambe cassate.

Ultima novità nell’ambito giuridico è l’istituzione di una giuria popolare, per garantire l’uguaglianza dei cittadini di fronte alle legge: si può dire che il cittadino applica la legge attraverso giurati non professionisti. Alla giuria viene affidata la questione del fatto, mentre la parte tecnica (sanzione, pena, etc.) viene lasciata al giurista: la separazione della questione di fatto da quella di diritto risulta agevole soprattutto nel diritto penale.


____________

Il contenuto in quest'area e' stato liberamente tratto dal web senza riuscire a risalire agli autori. Siamo a disposizione di aventi diritto per l'eventuale richiesta di rimozione. Clicca qui per contatti.



home page

home page

indice della sezione

indice argomento





 

Personal Trainer

 
 
 
 

[home page]