menu
   
                   i miei siti
    
  
                     dmoz editor

 

 

 


webbit a milano - sabato 5 giugno 2004 alle 15.54
Sono sull'Eurostar milano-bologna di ritono dal webbit meneghino. Ho bissato l'edizione Padovana approfittando per stringere alcuni contatti di lavoro. Devo dire che è stata un'edizione molto più sobria rispetto a quella del mese scorso (che già lo era stata fin troppo rispetto agli anni precedenti).
In treno ci dev'essere una quantità impressionante di altri visitatori, e non a caso non mi è mai capitato di vedere tanti viaggiatori muniti di portatile "bello e aperto" intenti a scrivere durante il viaggio.
Sembra più una pubblicità di trenitalia che qualcosa di reale. Ho finito il credito nella mia sim, quindi non posso postare in viaggio (via gprs) questo intervento nel blog ed attenderò dunque il dopocena.
Del resto non vi è fretta. Il feedback del webbit è molto positivo. Particolarmente interessanti alcuni dei seminari che ho seguito, soprattutto sulla Persuasive Technology. Ho anche avuto modo di scambiare nuovamente due chiacchere con Marco Fontebasso, (conosciuto a Padova) veramente molto disponibile quanto preparato, presente al webbit per alcuni seminari.
Solo un dubbio, o meglio una domanda, mi sovviene quasi ad ogni seminario durante il webbit..."ma quanta gente lavora pur di propinare al pubblico un prodotto/servizio?" E' impressionante la mole di lavoro che viene compiuto in questo ambito da chi lavora nell'ambito del marketing e degli studi sociologici.
Ovviamente sempre presenti (anche se in misura minore) dei neonerd (tuttavia simpatici) e dei neo "fintoimpegnato-neolaureato" sempre altrettanto patetici, con tanto di nodo grosso alla cravatta, intenti a copiare come amanuensi ogni slide presentata (stile primo giorno d'università). Avreste dovuto vedere la faccia quando i vari relatori comunicavano che le slide erano disponibili per il download direttamente sul sito ufficiale del webbit!

 
home page
 
    
                   mission 1

quello che voleva essere:

diario di viaggio in rete, con un occhio alle nuove frontiere, ed uno al 1999. Discussioni su internet, potenzialit ed aspetti, senza prendersi mai troppo sul serio.
    
                      mission 2

quello che sar:

Sono un gran navigatore, della rete ovviamente. Dopo vari tentativi di tenere un b-log aggiornato per pi di un mese, ho compreso i problemi dei precedenti tentativi: troppo prolisso! Essendo internet anche il mio lavoro, scrivere testi troppo lunghi, anche in un b-log, certo non agevola e non induce a tenerlo aggiornato. Ecco dunque la decisione di un b-log dalla lunga premessa ma con post brevissimi, senza troppi giri di parole. Commenti che vanno subito al sodo. Se vi piace... questo , e questo sar, finch dura ovviamente.

  

              cerca nel sito

cerca nel sito con