directory       contattaci     preferiti     chi siamo

 


Statistica medica, introduzione

La statistica è una disciplina che ha come obiettivo la rappresentazione di fenomeni complessi non sempre descrivibili in fenomeni analitici.
Fornisce una serie di strumenti per la misurazione della realtà.

Popolazione (Universo)

In senso statico è l’insieme di elementi che hanno 10 o più caratteristiche in comune, sono queste caratteristiche a definire la popolazione.

Ci sono due modi:
statistica descrittiva, censimento -> si prendono tutti i soggetti (non un campione) ed si effettua la media;
statistica inferente, si studia solo un campione (non tutta la popolazione) e si esegue la media (inferenze = induzione = dal particolare al generale).

Più alto è il campione minore sarà il margine di errore.

Esempio. Studenti di Bologna -> non è un campione rappresentativo se considera una sola una facoltà.

Caratteristiche del campione rappresentativo

1. Casuale: ogni individuo deve avere le stesse probabilità di finire dentro il campione.

2. Numeroso: adeguatamente numeroso -> dipende dal contesto studiato. Se si studia solo una variabile che varia solo il campione è piccolo altrimenti è grande.

La variabile e le sue notazioni

Definizione. E’ un’entità logica, una caratteristica che può assumere diversi valori (peso, altezza) o modalità (sesso, colore).

x e y -> indicano le variabili.
x1, x2, x3 oppure semplicemente x -> indicano i singoli valori della variabile x rilevati a un’osservazione.
x(1), x(2), x(3) -> modo sintetico per scriverlo è xi = indica che varia da 1 fino a n, modalità che la variabile ha assunto nel mio campione.

Esempio
x1 = 110 mlhg
x2 = 125 mlhg
x3 = 90 mlhg

x(1) significa che la variabile x è di rango 1, cioè assume il valore più basso tra quelli dati, quindi x1 = 90 mlhg.


« Indietro Continua »

home page

home page 

indice della sezione

indice argomento






 

Personal Trainer

 
 
 
 

[home page]