directory       contattaci     preferiti     chi siamo

 


L'arcipelago portoghese delle azzorre

Paradiso dei velisti e non solo

Sfidare il vento, andare di bolina, correre nel silenzio del mare, poi immersioni, escursioni, whale watching e buona tavola? A quale indirizzo? Il quarto arcipelago a destra quello portoghese delle Azzorre, c'è un'isola che si chiama Faial 2000 chilometri di oceano la separano dalla vita del continente, lontana dalle rotte turistiche, a metà trada tra l'Europa e l'America: eccolo, l'indirizzo dell'isoletta di Faial.

Si trova nel nord dell'Atlantico, si raggiunge in aereo, ma è meglio arrivarci via mare.
Per i velisti che attraversano l'oceano è una tappa obbligata, ma è un punto di richiamo anche per gli yacht.

Lungo i moli ogni viaggiatore del mare deve dipingere il nome della propria barca per assicurarsi un viaggio sicuro, risultato? Una galleria cosmopolita e coloratissima, che stride con lo stile di vita "isolano" di quest'isola.

Mare e vulcani

Escursioni, immersioni subacquee, oppure lunghe passeggiate su una nera spiaggia vulcanica tra il verde acceso delle montagne e il blu forte del mare: l'isola di Faial è offre buon vino, pesce freschissimo e lunghe passeggiate nell'entroterra per digerire.
Sul terreno vulcanico cresce rigogliosa una vegetazione tropicale, il clima varia ai 16 gradi ai 22, sempre temperato anche d'inverno.

Il classico porto di mare, una tappa obbligata per chi sceglie di sfidare le onde dell'oceano Atlantico: bisogna passare di qui per fare rifornimento, per cercare un riparo e per scrivere il nome della propria barca sulla banchina, le tradizioni si rispettano sempre sull'isola di Faial. Anche Cristoforo Colombo passò da qui durante il suo viaggio più lungo verso le americhe.

La città conta 6000 abitanti, con le sue strade lastricate di pietre in basalto nero e calcare bianco, un unico disegno che, uscendo fuori città lascia il posto alle stradine che si arrampicano sui picchi con splendida vista sulla baia e sul vulcano dell'isola vicina, quella di Pico.
Affittando una macchina si riesce a conoscere l'isola palmo palmo: Faial è lunga appena 20 km e larga 15.

Non perdetevi Capelinhos, il punto più occidentale dell'isola che si è formato da meno di 40 anni da dall'eruzione di un vulcano fuori costa

Agriturismo

Ogni mattina le barche dei pescatori escono in mare a pescare il pesce che la sera è sulle tavole dei ristoranti. Pesce fresco, cucinato bene e prezzi a buon mercato, ottimo vino e ospitalità isolana ecco la ricetta culinaria dell'arcipelago delle Azzorre.

Questo è un mondo a parte, lontano dal continente abbastanza per mantenere intatta la propria cultura e le abitudini.
Per conoscere a fondo l'arcipelago verde, bisogna sentirsi navigatori, ma anche i lupi di mare, prima o poi, hanno bisogno della terraferma.
Ecco allora che il massimo è cercare alloggio in un agriturismo. Ciascuna delle 9 isolette ha aziende agricole e case di campagna che offrono sistemazioni a singoli e gruppi.



home page

home page  

indice della sezione

indice argomento





 

Personal Trainer

 
 
 
 

[home page]